Annalisa Pistuddi.

Psicologa psicoterapeuta di formazione relazionale e psicodinamica, si occupa di pazienti con disturbi da dipendenza da sostanze, alcol, comportamenti di addiction, tra cui il disturbo gioco d’azzardo.
Il disturbo da gioco d’azzardo è stato recentemente incluso, considerandone diversi livelli di gravità, nelle classificazioni psicopatologiche internazionali, in quanto disturbo da dipendenza non correlato a sostanze. Questo comporta il riconoscimento dell’entità del comportamento problematico che comporta disagio e compromissione clinica nell’individuo, come emerso nelle recenti ricerche scientifiche e dai casi clinici giunti all’osservazione degli specialisti.
La dott.ssa Annalisa Pistuddi lavora presso il Dipartimento dipendenze della ASL Milano 2, Servizio di Alcologia e Comportamenti di Addiction di Pieve Emanuele (MI).
Ha pubblicato diversi articoli scientifici e nel 2013 ha curato un saggio “Il gioco d’azzardo tra normativa e cura”.
E’ presente a congressi nazionali in qualità di relatore e moderatore, componente di gruppi di studio e ricerca sul disturbo da gioco d’azzardo, formatore e supervisore di progetti.
Esercita l’attività professionale di psicologa psicoterapeuta presso il proprio studio di Milano.


Fabio Lucchini

 

Fabio Lucchini è sociologo e pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Regione Lombardia. Laureato in Scienze Politiche presso l’Università Statale di Milano, si è specializzato in International Affairs presso l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) di Milano e in Criminologia Critica, Prevenzione e Sicurezza Sociale presso l’Università degli Studi di Padova.

E’ docente esterno presso la Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia dell’Università Bicocca di Milano – insegnamento Sociologia Giuridica, della Devianza e del Mutamento Sociale. In passato, ha collaborato con lo United Nations Office on Drugs and Crime di Vienna.

Ha pubblicato diversi lavori in tema di devianza, disagio sociale e comportamenti di abuso. Si occupa da anni di dipendenze da gioco d’azzardo patologico ed è coordinatore del progetto GiocaResponsabile.